Roma

Congresso mondiale Wjjf/Wjjko

11-12 Giugno 2016

40° anni di storia 1976-2016

 

“ICHI GO, ICHI E” every meeting is unique!!!

Rome from   10 to  12  June 2016
I lent the kangi  Shihan Keiko Wakabayashi, gave as a present to our great guest: Roland Maroteaux (France), George Popper (Hungary),  Pham Xuan Tong (Vietnam-France), Auvo Niiniketo (Finland), Istvan Kelemen Hungary, Rigan Machado (Brasil), Paul Hoglund (Sweden) during the  40° Congress of the  Wjjf/Wjjko 1976 and the Open of Italy at the Olympic centre - “PalaPellicone” Ostia Rome
If we use this phrase  “Rem tene, verba sequentur” by  Marco Porcio Catone (234 b.C. about  – 149 b.C.), after the words we need the facts, we can have an idea about was the  ju jitsu, with the support of the Fijlkam, headed by Dott. Domenico Falcone, by the  president of the t.c. jujitsu Master Giancarlo Bagnulo.
the success cannot stop our estimations about the path of the national and international
ju jitsu could do to become more incisive.

Let’s talk about numbers: on the  11 tatami more than  600 participants of the two organizations Fijlkam and Wjjf/Wjjko; 600 people. And, only adults not children. More than 350 athletes in the respective competitions; 50 master of the  28 Nations participating, beside Italy: Australia, Bulgaria, Brasil, Cuba, Finland, France, Germany, Japan, Uk , Greece Guatemala, Ireland, Israel, Kuwait, Netherland, Poland, Republic Czek, Romania, Russia, Spain, Sweden, Switzerand, Turkey, Hungary, Usa
Sponsor of this initiative which has touched our heart  for the social aim  Sammy Basso (HGPS) who suffers of the sindrome  Hutchinson-Gilford or “progeria” , the Doct. Marina Di Bussolo Pellicone, president of the  “Foundation Matteo Pellicone”
What to add? The spirit od the budo has to be to stay all together. We are growing but without words, hego ect.

We grow using the persona experience for all, as Rome proved.

Gsb, president, founder with  Soke Robert Clark (1946 – 2012) of the  Wjjf before ; Wjjko later and now Wjjf/Wjjko 1976” since  1 January  2017,  honorary president, has put together

-       3 chairman: Amir Barnea (Israel), Stefano Draghi (Italy), David Toney (Ireland)
- 5 vice chairman: Bruce Bethers (Usa) Nord America; Josef Oberhollenzer (Germany) Europe; Peter Pace (Australia) Australasia; Hesham Saleh Aljaser (Kuwait) Asian and Arab Country; Kozo Kuniba (Giappone) Far East.
the technical commission will follow.

-       we would like to plaudit for the job done Shihan Cesare Livio Proia, for the competition who will be one of our permanent member about the competition.

Thanks to  the organization  team Bertoletti headed by  Natascia president Wjjf/Italy and general secretary - Tatiana, Katia – and by the  Vice president Wjjf/Italy Stefano Draghi: Giorgia Milano, Marisa Riccio, Andrea Bove, Mirko Di Cristofaro, Daniele Scala, Giuliano Garbuio, Augusto Falconi

To conclude least but not   last: a special thanks to  Shihan Giancarlo Koliotassis (Ko ryu Kaizen) for his sensibility of a touch  “tocco di nettare di Bacco”.
And to our always sponsor the Oriente Sport of Enos Casarini & C.

 

 

“ICHI GO, ICHI E” Ogni incontro è unico!
Roma dal 10 al 12 giugno 2016
Ho preso in prestito i kangi che la Shihan Keiko Wakabayashi, ha voluto omaggiare ai nostri ospiti di alto rango: Roland Maroteaux (Francia), George Popper (Ungheria), Pham Xuan Tong (Vietnam-Francia), Auvo Niiniketo (Finlandia), Istvan Kelemen (Ungheria), Rigan Machado (Brasile), Paul Hoglund (Svezia) durante il 40° Congresso della Wjjf/Wjjko 1976 e l’Open d’Italia, al Centro Olimpico - “PalaPellicone” di Ostia Roma
Se prendiamo la frase latina “Rem tene, verba sequentur” di Marco Porcio Catone (234 a.C. circa – 149 a.C.), le parole devono essere seguite dai fatti, si ha un’idea di ciò che è stato il ju jitsu, con la valente professionale collaborazione con la Fijlkam, presieduta dal Dott. Domenico Falcone, tramite il presidente del c.t. jujitsu M° Giancarlo Bagnulo.
Il successo non deve appannare le nostre valutazioni sul percorso che il ju jitsu nazionale e internazionale deve compiere per diventare più incisivo.
Parliamo dei numeri: sugli 11 tatami oltre 600 partecipanti delle due organizzazioni Fijlkam e Wjjf/Wjjko; 600 persone Attenzione, solo adulti non i bambini. Oltre 350 atleti nelle rispettive competizioni; 50 docenti di 28 nazioni presenti, più l’Italia: Australia, Bulgaria, Brasile, Cuba, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Grecia, Guatemala, Irlanda, Israele, Kuwait, Olanda, Polonia, Repubblica Ceka, Romania, Russia, Spagna, Svezia, Svizzera,. Turchia, Ungheria, Usa
Madrina di questa iniziativa, che ha commosso per il risvolto sociale rivolto a Sammy Basso (HGPS) colpito dalla sindrome di Hutchinson-Gilford o “progeria” la Sig.ra, Dott. Marina Di Bussolo Pellicone, presidente della “Fondazione Matteo Pellicone”
Cosa aggiungere? Lo spirito del budo deve essere quello di stare assieme nella differenza. Si cresce non con le chiacchiere, le megalomanie e l’egocentrismo.
Si cresce mettendo le proprie esperienze a disposizione di tutti, come Roma ha dimostrato.
Gsb, presidente, fondatore con Soke Robert Clark (1946 – 2012) della Wjjf prima; Wjjko poi ed ora “Wjjf/Wjjko 1976” dal 1 gennaio 2017, presidente onorario, ha cooptato i futuri vertici federali:
- 3 chairman: Amir Barnea (Israele), Stefano Draghi (Italia), David Toney (Irlanda)
- 5 vice chairman: Bruce Bethers (Usa) Nord America; Josef Oberhollenzer (Germania) Europa; Peter Pace (Australia) Australasia; Hesham Saleh Aljaser (Kuwait) Asian and Arab Country; Kozo Kuniba (Giappone) Far East Oriente.
Le commissioni tecniche seguiranno a parte.
Possiamo aggiungere un particolare plauso per il lavoro svolto, per la parte agonistica di Shihan Cesare Livio Proia, che sarà uno dei nostri membri permanenti nella commissione sport/gare.
Al team organizzativo Bertoletti guidato da Natascia presidente Wjjf/Italy e Segretario generale - Tatiana, Katia - e dal Vice presidente Wjjf/Italy Stefano Draghi: Giorgia Milano, Marisa Riccio, Andrea Bove, Mirko Di Cristofaro, Daniele Scala, Giuliano Garbuio, Augusto Falconi, a cui va il plauso di tutti.
Infine: list not last: un particolare ringraziamento a Shihan Giancarlo Koliotassis (Ko ryu Kaizen) per la sensibilità di un “tocco di nettare di Bacco”.
E lo sponsor di sempre l’Oriente Sport di Enos Casarini & C.